DIAGNOSIS - R.M.P - RMP metodo di rocca

Vaya al Contenido

Menu Principal:

INTEGRADORES BIODINAMICOS

Publicado por en DIAGNOSIS ·
 
 
PAPILLOMA CUTANEO BENIGNO: CASE REPORT DI UN TRATTAMENTO
                                    LOCALE CON PREPARATO BIODINAMICO
 
                                                    Prof Dott. Di Silverio Di Rocca
                                                Direttore RMP International School
 
 
 
 
Generalità
 
Col termine di “Papilloma” si indica un  tumore benigno della pelle (o delle mucose) caratte-
rizzato da eccesso proliferativo dell’epitelio di rivestimento o della sottomucosa (o del derma).
La diagnosi diferenziale con forme maligne è nel non-superamento del limite normalmente
esistente fra epitelio e derma o sottomucosa: quando la proliferazione supera questo limite più
che di  “papillomi maligni”, si deve parlare  “adenocarcinomi papilliferi”. Il papilloma consiste
in una proliferazione epiteliale circoscritta, con formazione di masse  sessili o peduncolate,
caratterizzate aa superfcie di aspetto fungoide,  villoso o squamoso. La consistenza piò esse-
re  e coriacea (proliferazione limitata allo strato corneo: verruca cutanea), o molle,  facilmen-
te soggetta ad ulcerazioni, quando la sede di proliferazione è localizzata a livello dello strato
malpighiano. Le aree possono interessare ogni distretto della cute, la bocca, la  lingua, le corde
 
vocali. Altra diagnosi diferenziale è con  formazioni papillomatose conseguenza di infamma-
zione (condilomi acuminati, creste di gallo, vegetazioni veneree, mollusco contagiosi, di origine
virale o da spirocheti). Papillomi delle mucose si sviluppano nell’intestino crasso e nella vescica,
 
più raramente in altre mucose: presentano forma villosa e sono caratterizzati da iperplasia del
tessuto sottomucoso. Sono anch’ essi benigni ma possono dare disturbi clinici di natura mecca-
nica (ostruzione, stiramento) e condurre ad emorragie; vanno tenuti sotto controllo in quanto
 
è possibile una trasformazione oncologica maligna (adenocarcinomi). Si parla di papilloma se
 
i tessuti sono disposti come villi, meno cilindrici o fliformi; i polipi presentano invece estremo
libero rotondeggiante e si presentano  adesi alle mucose (stomaco, intestino, utero) per il trami-
te di un peduncolo sottile.
 
 
 
 
Case report
 
 
 
Quando venni a conoscenza dei preparati biodinamici studiati e prodotti da Citozeatec, di
fatto substrati enzimatici ottenuti biotecnologicamente attraverso tmetodologie di conversione
enzimatica sequenziale, ne coli immediatamente caratteristiche tali da poter essere inseriti nel
 
Metodo RMP, da me elaborato e ora difuso in tutto il mondo, per la deprogrammazione/ripro-
grammazione biochimica, fase esseniziale dei successivi trattamenti. Un “topic” importantissi-
mo nel Metodo è infatti, ad esempio, l’approccio biochimico alla patologia muscolo-scheletrica.
Ho voluto preliminarmente provare i prodotti su me stesso, utilizzandoli per la detossicazione,
 
ottenendo ottimi risultati. Segnalo un episodio interessante: spinto da segnalazioni aneddotiche
ho voluto sperimentare Citozym  sulla patologia da Herpes buccale, da cui sono periodicamen-
te afetto e, alla prima comparsa di eruzione labiale ne ho applicato poche gocce, notando con
gradevole sorpresa un efetto presso che immediato e scomparsa totale  il giorno successivo.
Forte di questa esperienza decisi di testare gli efetti di Citozym su un papilloma virus cutaneo
di vecchia data (oltre  15 anni), fastidioso per la paziente essendo localizzato alla schiena, nella
zona di chiusura del reggiseno, con episodi  di riacutizzazione traumatica frequenti. Ho appli-
cato Citozym una volta al giorno sulla lesione, coprendola dopo la medicazione con adesivo
ipoallergico. Le fotografe mostrano l’efetto, valutato in 15 giorni: totale scomparsa della lesio-
 
ne. Si tratta ovviamente di una esperienza-pilota, che necessita delle necessarie conferme su
un campione più vasto di pazienti, ma ritengo che possa e debba aprire ad un nuovo modo di
 
afrontare le patologie, a qualsiasi livello, fnalizzato alla normalizzazione di anomalie enzimati-
che che accomunano le più svariate patologie. Personalmente sono convito che si apra una nuo-
 
frontiera nella ricerca.


PRIMA

DOPO



LA ORTOPEDIA ES COSA SERIA

Publicado por en DIAGNOSIS ·

LA ORTOPEDIA CRANEO FACIAL UNA COSA SERIA

Publicado por en DIAGNOSIS ·

LA POSTURA MANDIBULAR Y LA POSTURA DEL CUERPO

Publicado por en DIAGNOSIS ·

detoxificaciòn

Publicado por en DIAGNOSIS ·

RELACIONES DE LA COLUMNA VERTEBRAL

Publicado por en DIAGNOSIS ·

ATLETAS Y POSTURA

Publicado por en DIAGNOSIS ·

ATLETAS Y POSTURA

Publicado por en DIAGNOSIS ·

QUE ES LA RMP

Publicado por en DIAGNOSIS ·

LA POSICION MANDIBULAR Y LA PATOLOGIA CERVICAL

Publicado por en DIAGNOSIS ·
Siguiente
Regreso al contenido | Regreso al menu principal